Venerdì Febbraio 23 , 2024
Text Size
   

Ecco il mio programma per contribuire a migliorare Inarcassa

Cinque obiettivi per cinque anni. Mi candido a delegato di Inarcassa perché nel nostro Ente c'è bisogno di confronto e di un profondo contraddittorio tematico sulle linee programmatiche riguardo il nostro futuro previdenziale.
Mi candido perché non mi fido dell’attuale classe dirigente, perché non ha portato per le nostre categorie professionali quel vento di partecipazione necessario in un momento difficile come questo e non ha sviluppato un sistema di collaborazione e di sostegno coerente con l’attuale realtà.
È legittimo rimanere conservatori e non credere che le cose debbano cambiare per evolvere. Non è legittimo affermarlo e poi non far nulla. Questo è accaduto per molti dirigenti di Inarcassa e accadrà a molti di loro che si presentano nuovamente alle candidature. Non è mercato vero quello del potentato che ostacola il progresso sociale. Non è mercato vero quello bloccato dalla mancanza di confronto per condividere e applicare nuove e più adeguate regole.
Potrei proseguire a lungo...
Se oggi per le nostre categorie professionali viene minacciato il benessere è perché manca il mercato. Al contrario di quel che pensa qualcuno oggi, un dirigente di un istituzione fondamentale come il nostro ente previdenziale non può più essere insensibile ai bisogni e indifferente all’ascolto della voce dei propri iscritti.
Ecco perché mi candido a delegato della nostra Cassa di Previdenza per occuparmi in prima persona di ciò che sarà del nostro futuro previdenziale e per contribuire con chi la pensa come me a mettere al bando il consociativismo a favore della partecipazione sulle scelte.
Se con l’elezione mi verrà offerta l’opportunità di combattere per contribuire a migliorare questo nostro obsoleto sistema previdenziale, mi batterò con tutte le mie risorse per migliorare le cose ed in particolare questi cinque importanti tematiche:

1 CORRETTEZZA E TRASPARENZA
Al primo punto ci deve essere un nuovo rapporto tra noi, liberi professionisti, e chi gestisce i nostri versamenti: è fondamentale rivedere il regolamento per le riunioni del Comitato Nazionale dei Delegati per ripristinare la centralità del Comitato dei Delegati, come organo decisionale rispetto al Consiglio di Amministrazione, che deve essere un mero esecutore.

2 RAPPORTI UMANI E RISPETTO PROFESSIONALE
La cassa deve configurarsi come ente amico, pronto ad intervenire a supporto dei propri iscritti, soprattutto in questo momento di intensa crisi che stiamo vivendo, migliorando anche i sistemi di comunicazione tra ente e iscritti, rafforzando i nodi periferici, che ne sono la prima interfaccia.

3 MAGGIORE COPERTURA SANITARIA
Potenziare il servizio e favorire l'accesso alla possibilità di estensione, anche attraverso la possibilità di rateizzazione dei premi nel corso dell'anno.

4 RICONGIUNZIONE
Occorre controllare i Ministeri vigilanti e la nostra cassa affinché la ricongiunzione gratuita (in vigore dal prossimo 1 gennaio 2015) risulti un mezzo effettivo per recuperare tutti i contributi versati.

5 SANZIONI E PENDENZE PREGRESSE
Bisogna rendere la Cassa un servizio verso i Professionisti, e non il contrario: si può e si deve ridurre il peso delle sanzioni tramite una corretta valutazione delle stesse, facendo in modo che queste siano applicate in funzione dell'infrazione commessa (errore materiale, ritardata comunicazione, mancata comunicazione) della volontà e dell'eventuale danno subito dalla cassa, rendendole in tal modo, più eque e giuste rispetto ad oggi, passando anche attraverso una dilazione dei termini di pagamento delle pendenze pregresse.

Se condividi queste mie proposte ti chiedo di conservare la scheda elettorale che ti sarà inviata da Inarcassa (non sarà possibile ottenere altre copie per il voto di corrispondenza) e di darmi il tuo appoggio, scrivendo su di essa: Massimiliano Rossetti.

Iscriviti alla Newsletter

Per ricevere le ultime news da Massimiliano Rossetti - Official Site inserisci il tuo nome e la tua mail, spunta la casella per accettare i termini sulla Privacy e clicca su Iscriviti

Fiera Milano Congressi



Torna dall'8 al 10 Aprile 2015 nel polo espositivo e congressuale di Fiera Milano Congressi, l'evento fieristico e convegnistico dedicato alle tecnologie energetiche low-carbon per edifici, reti e città intelligenti... [Leggi tutto]

Open Sees Day Italy



Open Sees come strumento di ricerca e progettazione in Italia, Modellazione di sistemi strutturali geotecnici, Analisi non lineare, calcolo parallelo, cloud computing, interfacce grafiche, casi di studio... [Leggi tutto]

Giovani ingegneri geotecnici



Incontro annuale dei giovani ingegneri geotecnici, un’iniziativa AGI organizzata in collaborazione con gli ordini provinciali degli ingegneri. Discussioni e scambio di esperienze tra giovani professionisti e ricercatori... [Leggi tutto]